Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

22/10/2018

Contraccezione estroprogestinica e sintomi mestruali: impatto sulla salute della donna


Fruzzetti F.
Contraccezione estroprogestinica e sintomi mestruali: impatto sulla salute della donna
Graziottin A. (a cura di), Atti e approfondimenti di farmacologia del corso ECM su "Patologie ginecologiche benigne e dolore: come scegliere il meglio fra terapie mediche e chirurgiche", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 25 maggio 2018, p. 40-43


La mestruazione viene da sempre considerata un indice di integrità dell’asse ipotalamo-ipofisi-ovaio, e quindi indirettamente indice di buona salute riproduttiva e di possibile fertilità. Nella realtà le mestruazioni possono causare disagio.
L’uso della contraccezione estro-progestinica rappresenta nelle mani del ginecologo una possibilità da offrire alle donne non solo consentendo loro di programmare liberamente le gravidanze, ma soprattutto per gestire e abolire tutti quei sintomi che associati alla mestruazione riducono in maniera importante la loro qualità di vita.

top

Parole chiave:
Contraccezione ormonale - Mestruazioni/Disturbi mestruali - Regime contraccettivo esteso - Terapia contraccettiva

Stampa

© 2018 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici