Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

27/10/2014

Aborto naturale e interruzione volontaria di gravidanza


Valeria Dubini
Aborto naturale e interruzione volontaria di gravidanza. Dolore fisico ed emotivo, prevenzione e cura
Atti del corso ECM su "Dolore in ostetricia, sessualità e disfunzioni del pavimento pelvico. Il ruolo del ginecologo nella prevenzione e nella cura", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 6 giugno 2014, p. 59-62


Sebbene aborto naturale e interruzione volontaria di gravidanza rappresentino eventi molto diversi tra loro, è indubbio che vi sono dei punti che li accumunano e che devono far porre attenzione agli stati emotivi che li sottendono: spesso invece siamo abituati ad etichettarli come “interventi minori” e a sottovalutarne le ricadute, anche a distanza, che possono avere sulla vita della donna.
Come spesso accade, infatti, anche se le donne non parlano, il corpo parla e segni di dolore lasciati da esperienze traumatiche si manifestano nel tempo in disagi psichici e sessuali, ma anche in patologie croniche come fibromialgia, dolore pelvico cronico, cistiti interstiziali, vulvodinia.
Una maggiore attenzione al problema e una non banalizzazione da parte degli operatori, oltre alla creazione di percorsi specifici di supporto, possono essere di aiuto nel prevenire e/o nell’attenuare i successivi disagi.

top

Parole chiave:
Aborto spontaneo - Dolore - Gravidanza - Interruzione volontaria di gravidanza (IVG)

Stampa

© 2014 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici