Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

03/01/2019

Menopausa iatrogena: come attenuare i sintomi senza ricorrere alla terapia ormonale



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


“Ho 42 anni e vivo a Bari. Due anni fa mi è stata diagnosticata la mutazione del gene brca1 e così, da allora, sono in menopausa chirurgica per l’asportazione preventiva delle ovaie. Da un anno ho dolori alle ossa e alle articolazioni, perdita di memoria e abbondanti sudorazioni: insomma, non sto bene per nulla. Vorrei sapere cosa fare, dato che non posso avvalermi della terapia sostitutiva. Attendo un vostro gradito riscontro. Grazie”.
Claudia

top

Gentile Claudia, nel suo caso in effetti non è consigliato il ricorso alla terapia ormonale. Può però intraprendere una terapia medica basata sull’utilizzo di integratori specifici per i disturbi menopausali: ci sono prodotti completi che nel giro di un paio di mesi possono aiutarla a stare meglio. Le consigliamo inoltre di aggiungere amminoacidi specifici per le articolazioni, di valutare il livello di vitamina D mediante prelievo ematico (con conseguente integrazione in caso di deficit) e di instaurare uno stile di vita sano basato su attività fisica giornaliera, alimentazione sana e niente fumo. Un cordiale saluto.

top

Parole chiave:
Geni oncosoppressori - Menopausa precoce iatrogena - Sintomi menopausali

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico