Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

08/07/2016

Lotta al dolore, un viaggio degno di essere vissuto




«Un viaggio, per quanto terribile possa essere, nel ricordo si trasforma in qualcosa di meraviglioso» (Banana Yoshimoto). Mi piace pensarlo in questo modo, il percorso che stanno attraversando alcune mie pazienti che soffrono di vaginismo e vestibulite vulvare. Per alcune di loro si tratta di un vaginismo primario in comorbilità con una vestibulite vulvare, mentre per le altre di una vulvodinia.
Sono una psicoterapeuta della provincia di Firenze e collaboro con diversi ginecologi della mia zona: ma, nonostante le numerose visite, le mie pazienti non trovavano alcun beneficio terapeutico.
Ho fatto personalmente una ricerca su Internet e ho trovato il nome della professoressa Graziottin. L’ho subito contattata: tramite uno scambio di mail, mi ha aggiornato sulle sue ricerche riguardo a queste problematiche che affliggono un numero sempre maggiore di donne. Così le ho inviato alcune mie pazienti.
L’esperienza che ne è derivata è stata un’ulteriore prova di come mente e corpo siano allineati sullo stesso binario, di come corrano in parallelo.
Io e la professoressa Graziottin abbiamo costruito una rete “a distanza” per sedute di psicoterapia e ginecologiche, dove sono stati intrapresi una cura farmacologica e un lavoro di riabilitazione del pavimento pelvico. Le mie pazienti hanno ottenuto un netto miglioramento riguardo sia al dolore fisico sia all’umore.
Mi permetto di rivolgere ai miei colleghi psicologi un consiglio: ascoltate e accogliete il dolore di queste pazienti, e inviatele a uno specialista che sia in grado di curare la parte fisica del loro dolore.
Ringrazio ancora la professoressa per la sua disponibilità e gentilezza: i suoi studi sulla cura del dolore nella donna hanno permesso alle mie pazienti di affidarsi a lei e tornare a sorridere alla vita.
Un buon viaggio di vita!
Dott.ssa Eleonora Cocchini

top

Parole chiave:
Dolore vulvare / Vulvodinia - Psicoterapia - Rapporto psicoterapeuta-paziente - Vaginismo - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico