EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Ileocecal endometriosis: clinical and pathogenetic implications of an underdiagnosed condition

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
11/09/2014

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Fedele L, Berlanda N, Corsi C, Gazzano G, Morini M, Vercellini P.
Ileocecal endometriosis: clinical and pathogenetic implications of an underdiagnosed condition
Fertil Steril. 2014 Mar; 101 (3): 750-3. doi: 10.1016/j.fertnstert.2013.11.126. Epub 2014 Jan 11
Rendere conto dell’esperienza maturata nel trattamento chirurgico dell’endometriosi ileocecale: è questo l’obiettivo dello studio osservazionale di Luigi Fedele e collaboratori, del dipartimento di Ostetricia e Ginecologia “Luigi Mangiagalli”, presso l’IRCCS Fondazione Cà Granda, Ospedale Maggiore Policlinico, dell’Università di Milano.
L’endometriosi ileocecale è una condizione piuttosto rara che normalmente viene diagnosticata in occasione di un intervento chirurgico per altre forme di endometriosi, e che quindi può sfuggire alle normali tecniche di indagine preoperatoria.
Lo studio è stato condotto su 8 donne operate per endometriosi ileocecale infiltrante ed endometriosi rettovaginale infiltrante fra il 2003 e il 2005, con resezione radicale. Gli Autori hanno misurato il miglioramento a lungo termine del dolore pelvico, della stipsi e della dischezia. Il follow up è stato effettuato per una media di 106 ± 10 mesi.
Questi, in sintesi, i risultati:
- nessuna delle donne ha sofferto per complicanze intestinali post-operatorie;
- tutte le pazienti hanno riportato significativi miglioramenti del dolore pelvico e dei sintomi intestinali (stipsi e dischezia).
Il fatto che, in tutti i casi osservati, l’endometriosi ileocecale fosse associata a endometriosi rettovaginale, fa pensare a una comune origine patogenetica. Ne consegue, secondo gli Autori, che un’accurata valutazione clinica delle donne affette da endometriosi rettovaginale potrebbe agevolare la difficile diagnosi preoperatoria dell’endometriosi ileocecale.
Sullo stesso argomento per professionisti
Potrebbero interessarti anche

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter