Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

07/04/2017

Fibromi uterini: una soluzione farmacologica efficace



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


“Ho 48 anni e soffro di fibromi uterini. Circa 10 anni fa ho subito una miomectomia laparoscopica, ma ora sono più grossi di prima: ho cicli regolari ma emorragici, e forti dolori. La mia dottoressa mi ha suggerito una pillola anticoncezionale fino alla menopausa (non ho problemi di salute), perché vorrei evitare l’isterectomia. Secondo voi è una scelta utile? Posso eventualmente non interrompere i sette giorni per stare finalmente meglio? Grazie infinite”.
Debora

top

Gentile Debora, i cicli abbondanti a carattere emorragico da lei riferiti potrebbero essere legati sia alla presenza di miomi uterini sia a un ispessimento patologico della rima endometriale (lo strato più interno dell’utero), legato ad esempio alla presenza di polipi.
Nel suo messaggio non accenna al numero, alle dimensioni e soprattutto alla sede dei miomi: ovvero se sottomucosi (a contatto con l’endometrio), intramurali (nel contesto della parete muscolare uterina) o sottosierosi (a sviluppo esterno). Queste informazioni, descritte dall’ecografia ginecologica transvaginale, sono fondamentali per consigliarle una strategia terapeutica.
Nel caso di miomi sottomucosi e/o intramurali, la terapia estroprogestinica non rappresenta la prima scelta: il sanguinamento abbondante infatti non è legato al quadro ormonale, ma è dovuto a fattori organici e generalmente non risponde a questo tipo di trattamento. In alternativa all’intervento chirurgico (resezione del mioma sottomucoso per via isteroscopica o isterectomia per miomi intramurali voluminosi), si può ricorrere a un trattamento medico con ulipristal acetato, assunto ciclicamente con protocolli specifici, in grado di ridurre stabilmente il volume dei miomi e di controllare rapidamente l’entità del sanguinamento. Per approfondimenti la rimandiamo agli articoli specifici pubblicati su questo sito, e qui sotto elencati. Ne parli con il suo ginecologo curante. Un cordiale saluto.

top

Parole chiave:
Fibroma - Fibromatosi uterina - Menometrorragia - Ulipristal acetato

Stampa

© 2017 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico