Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

02/06/2017

Fibroma uterino intramurale: in che modo tenerlo sotto controllo


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


“Gentile dottoressa Graziottin, le scrivo perché mi sono piaciute molto la sua biografia e la sua rubrica. Vorrei poterla conoscere, un giorno, e diventare una sua paziente, o comunque avere una consulenza da lei. Mi presento. Ho 42 anni e ho da sempre problemi ginecologici. Soffro di ovaio policistico e di endometriosi. Recentemente, inoltre, mi hanno scoperto un fibroma uterino intramurale. Come devo comportarmi in merito a questo fibroma? Ho fatto un’ecografia pochi giorni fa e i medici mi hanno detto che è di 2 centimetri circa. Al momento vivo in Inghilterra e, purtroppo, lontana dai miei medici italiani. Mi può gentilmente consigliare una cura efficace per ridurre ed eventualmente debellare questo fibroma? La ringrazio”.
M.C.

top

Gentile amica, grazie per le sue gentili parole. Un nodo di mioma a localizzazione intramurale (ossia nel contesto della parete uterina) di 2 centimetri di diametro massimo non richiede alcun trattamento.
Le consigliamo di effettuare controlli ecografici transvaginali a cadenza annuale, se asintomatica, oppure alla comparsa di sintomi, come mestruazioni abbondanti, dolore pelvico mestruale, perdite ematiche intermestruali.
Un cordiale saluto.

top

Parole chiave:
Fibroma - Fibromatosi uterina

Stampa

© 2017 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico