Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

19/03/2020

Endometriosi: perché molte donne hanno una percezione negativa della professione medica


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Ng N, Wahl K, Orr NL, Noga H, Williams C, Allaire C, Bedaiwy MA, Yong PJ.
Endometriosis and negative perception of the medical profession
J Obstet Gynaecol Can. 2019 Dec 18. pii: S1701-2163(19)30809-6. doi: 10.1016/j.jogc.2019.08.034. [Epub ahead of print]


Identificare i principali motivi per cui le donne affette da endometriosi, e che si rivolgono a centri di terzo livello, hanno una percezione negativa della professione medica: è questo l’obiettivo dello studio coordinato da Nicole Ng, ed espressione della Facoltà di Medicina dell’Università della British Columbia e del British Columbia Women’s Health Research Institute a Vancouver, Canada.
L’analisi è stata condotta su dati relativi a donne in età fertile, raccolti fra il dicembre 2013 e il giugno 2017. L’outcome è stato misurato con una specifica scala di valutazione tratta dall’Endometriosis Health Profile-30 ed è stato articolato in tre livelli: nessuna (0), alcune (1-8), molte (9-16) esperienze negative.
I fattori più frequenti associati a un giudizio negativo sono:
- il ricorso a interventi chirurgici non risolutivi sul piano dei sintomi dolorosi (aOR 1.77; 95% CI 1.09-2.87; P = 0.021);
- il ricovero in pronto soccorso nei precedenti tre mesi (aOR 1.90; 95% CI 1.17-3.07; P = 0.009);ù
- il ricorso inefficace a medicine alternative (omeopatia, osteopatia, agopuntura, chiropratica) (aOR 2.16; 95% CI 1.42-3.29; P < 0.0005).
Ciascuno di questi fattori – unitamente a quello più ovvio, il ritardo diagnostico ancora altissimo (oltre 9 anni in media), che curiosamente lo studio sottostima – costituisce un’occasione di intervento informativo e terapeutico per migliorare la percezione della professione medica fra le donne colpite da endometriosi.

top

Articoli correlati:

Flash dalla ricerca medica internazionale

23/03/2017 - Endometriosi: la formazione dei medici alla gestione dell'impatto psicosociale

Parole chiave:
Endometriosi - Rapporto medico-paziente

Stampa

© 2020 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico