Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

10/12/2020

Endometriosi epatica: diagnosi e terapia di una patologia rara


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Prodromidou A, Machairas N, Paspala A, Hasemaki N, Sotiropoulos GC.
Diagnosis, surgical treatment and postoperative outcomes of hepatic endometriosis: a systematic review
Ann Hepatol. Jan-Feb 2020;19(1):17-23. doi: 10.1016/j.aohep.2019.08.006. Epub 2019 Sep 28


Illustrare la storia naturale, le modalità di diagnosi e la terapia chirurgica dell’endometriosi epatica. E’ questo l’obiettivo della review coordinata da Anastasia Prodromidou, ed espressione di tre importanti realtà cliniche ateniesi: il Metaxa Memorial Cancer Hospital del Pireo, l’Attikon University Hospital e il Laiko General Hospital.
L’endometriosi epatica è una delle forme più rare della patologia. La review è stata condotta su 27 studi osservazionali e case report indicizzati da PubMed (1966-2019), Scopus (2004-2019) e Google Scholar (2004-2019), per un totale di 32 pazienti (età media 39.7 anni), di cui:
- 10 nullipare (62.5%);
- 24 in età fertile (75%);
- 11 con endometriosi localizzata in siti multipli (36.7%).
Queste le evidenze emerse dall’analisi dei dati:
- il dolore addominale era il sintomo principale in 28 pazienti (87.5%);
- per 5 pazienti era disponibile una diagnosi antecedente all’avvio dell’iter chirurgico;
- 6 sono state sottoposte a procedura diagnostica preoperatoria;
- resezione delle cisti, resezioni minori e resezioni maggiori del fegato sono state effettuate rispettivamente in 14, 9 e 8 pazienti su 31;
- la diagnosi preoperatoria è complessa ma, soprattutto nelle donne in età fertile con una storia di endometriosi, andrebbe presa in considerazione nella diagnosi differenziale di una massa epatica;
- le modalità di resezione dipendono dall’estensione e dalla posizione delle lesioni endometriosiche;
- l’intervento determina una soddisfacente attenuazione dei sintomi ed è caratterizzato da un limitato tasso di recidive.

top

Parole chiave:
Chirurgia ginecologica - Diagnosi differenziale - Endometriosi epatica

Stampa

© 2020 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico