Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

10/06/2013

Vestibulodynia: synergy between palmitoylethanolamide + Transpolydatin and transcutaneous electrical nerve stimulation


Murina F. Graziottin A. Felice R. Radici G. Tognocchi C.
Vestibulodynia: synergy between palmitoylethanolamide + Transpolydatin and transcutaneous electrical nerve stimulation
Journal of Lower Genital Tract Disease 2013 Apr; 17 (2): 111-6


The study aimed to assess the effect of palmitoylethanolamide + transpolydatin combination in patients with vestibulodynia undergoing transcutaneous electrical nerve stimulation (TENS) therapy and to confirm the effectiveness of TENS also in a domiciliary protocol.
The study is based on the premise that palmitoylethanolamide + transpolydatin combination may contribute to a down-regulation of mast cell hyperactivity, which is believed to be responsible for the proliferation and sprouting of vestibular pain fibers and the associated hyperalgesia and allodynia.

Per gentile concessione della American Society for Colposcopy and Cervical Pathology - File disponibile esclusivamente per uso personale

top

Parole chiave:
Elettrostimolazione nervosa transcutanea (TENS) - Palmitoiletanolamide - Transpolidatina - Vestibolite vulvare / Vestibolodinia provocata

Stampa

© 2013 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici