Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

10/11/2015

Neurobiologia del cervello – Parte 1



Professore Ordinario di Neuropsicofarmacologia associato all’Istituto di Neuroscienze del CNR, Cagliari


A cura di Minnie Luongo

Intervista rilasciata in occasione del Corso ECM su "Menopausa precoce: dal dolore alla salute", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 27 marzo 2015


Neurobiologia del cervello – Parte 1

Sintesi dell'intervista e punti chiave

Il cervello umano è una delle strutture più straordinarie esistenti in natura: da esso dipendono le emozioni, le sensazioni, il pensiero, il dolore, la sofferenza interiore. E’ certamente l’organo che più di tutti decide il nostro destino. Ma come si sviluppa durante la gravidanza e dopo la nascita? Quali sono le fasi della sua maturazione? Esistono differenze fra maschi e femmine?
Nella prima parte di questa intervista il professor Giovanni Biggio, Ordinario di Neuropsicofarmacologia associato all’Istituto di Neuroscienze del CNR di Cagliari, illustra:
- come il cervello inizi a svilupparsi sin dall’impianto dell’embrione in utero;
- perché alla nascita, pur essendo molto sviluppato, il cervello non è ancora maturo;
- che cos’è l’apoptosi e a che cosa serve;
- come lo sviluppo più o meno marcato e fisiologico del cervello dipenda non solo dal patrimonio genetico, ma anche dall’ambiente intrauterino ed esterno;
- a che età maturano mediamente il cervello femminile e quello maschile;
- perché il cervello delle donne matura prima;
- quale parte del cervello si completa per ultima e a quali funzioni è preordinata.

Realizzazione tecnica di MedLine.TV

top

Parole chiave:
Cervello e sistema nervoso - Estrogeni - Ormoni sessuali - Progesterone / Progestinici

Stampa

© 2015 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream