Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

05/05/2015

Endometriosi: sintomi e cure



Direttore della Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia, Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Università di Cagliari


A cura di Minnie Luongo

Intervista rilasciata in occasione del Corso ECM su "Menopausa precoce: dal dolore alla salute", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 27 marzo 2015


Endometriosi: sintomi e cure

Sintesi dell'intervista e punti chiave

L’endometriosi è una malattia caratterizzata dalla presenza di frammenti di endometrio (lo strato interno dell’utero) al di fuori della sua sede naturale (si parla allora di endometrio ectopico). Il tessuto può trovarsi sull’ovaio, sulla tuba, sul setto retto-vaginale, sui legamenti utero-sacrali, nel peritoneo, ma anche in altri organi pelvici, come l’intestino, la vescica o il retto, e in organi extra-addominali, come il polmone. Questo tessuto ectopico risponde agli stimoli ormonali tipici dell’ovulazione, come il normale endometrio: cresce in altezza durante la prima metà del ciclo, si arricchisce di sostanze nutritive durante la seconda, e poi si sfalda nelle strutture che lo ospitano, causando infiammazione e forte dolore. Ne parliamo con la professoressa Anna Maria Paoletti dell’Università di Cagliari.
Quali meccanismi fisiopatologici caratterizzano l’endometriosi? Quali sono i sintomi più invalidanti? Come si cura?
In questo video, la professoressa Paoletti illustra:
- che cos’è l’endometriosi;
- come la patologia sia caratterizzata da uno stato infiammatorio che, dalle sedi dell’endometrio ectopico, si diffonde rapidamente in tutto l’organismo;
- i sintomi provocati dall’infiammazione locale e sistemica;
- come le cause della malattia siano ancora poco chiare;
- come la malattia, a lungo andare, possa provocare infertilità e menopausa precoce;
- le conseguenze sessuali e relazionali dell’endometriosi profonda;
- i benefici terapeutici del dienogest: blocco della stimolazione ormonale; attenuazione dell’infiammazione;
- l’importanza che la ricerca prosegua e faccia piena luce sulla storia naturale della patologia.

Realizzazione tecnica di MedLine.TV

top

Parole chiave:
Dienogest - Dispareunia - Dolore ai rapporti - Dolore cronico - Endometriosi - Fertilità e infertilità - Infiammazione - Mastocita

Stampa

© 2015 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream