Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

04/06/2013

Dolore viscerale: quali terapie?


Prof.ssa Maria Adele Giamberardino
Centro Studi per l’Invecchiamento (Ce.S.I.), Fondazione “Gabriele D’Annunzio”, Chieti


Intervista rilasciata a margine del convegno ECM “La donna e il dolore pelvico: da sintomo a malattia, dalla diagnosi alla terapia”, organizzato il 16 novembre 2012, a Milano, dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus e da Springer-Verlag Italia


Dolore viscerale: quali terapie?

Sintesi del video e punti chiave

Esistono due grandi linee di terapia del dolore viscerale: quella eziologica, che affronta le cause, e quella sintomatica, che combatte il sintomo doloroso in sé. L’una non esclude l’altra e, soprattutto, l’attenuazione del dolore può essere ottenuta anche con farmaci non direttamente analgesici. L’importante è capire con esattezza quale sia l’origine del dolore, perché la cura – quale che sia – può essere impostata solo a partire da una corretta diagnosi differenziale.
In questo video, la professoressa Giamberardino illustra:
- alcuni esempi di trattamento eziologico: la litotrissia per i calcoli urinari e il ripristino chirurgico della vascolarizzazione nel dolore cardiaco indotto da problemi coronarici;
- come il trattamento diretto del dolore possa essere farmacologico o non farmacologico;
- perché la cura del dolore può avvalersi anche di farmaci non analgesici;
- il ruolo dei farmaci antinfiammatori, degli antagonisti dell’attività mastocitaria e dei modulatori che agiscono a livello di sistema nervoso centrale.

Realizzazione tecnica di MedLine.TV

top

Parole chiave:
Dolore viscerale - Terapia del dolore

Stampa

© 2013 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream