Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

24/04/2018

Dolore ai rapporti: aspetti biomeccanici del disturbo – Parte 2



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Dolore ai rapporti: aspetti biomeccanici del disturbo – Parte 2

Sintesi del video e punti chiave

La settimana scorsa abbiamo visto che cosa accade quando il muscolo elevatore dell’ano è ipercontratto e come si fa la diagnosi in sede di visita ginecologica. Oggi vediamo come la donna può imparare a rilassare questo muscolo e ritrovare una piena funzionalità pelvica.
Nella seconda e ultima parte di questo video la professoressa Graziottin illustra:
- perché il respiro diaframmatico, o “di pancia”, è il primo passo per rilassare i muscoli pelvici;
- come la stipsi ostruttiva sia un segnale di ipertono muscolare, sin dall’infanzia;
- che cos’è l’inversione del comando, e perché è un’indicazione primaria al biofeedback di rilassamento;
- che cos’è la sindrome da intrappolamento del nervo pudendo;
- i vantaggi di una fisioterapia ben fatta a livello ginecologico, urologico, proctologico, sessuologico e ostetrico;
- che cosa bisogna fare per passare da una terapia meramente sintomatica a un vero e proprio progetto di salute che coinvolga attivamente la donna e il suo partner.

Per gentile concessione di Medicina e Informazione WebTv

top

Parole chiave:
Dispareunia - Dolore ai rapporti - Fisioterapia - Pavimento pelvico iperattivo - Respirazione - Stipsi

Stampa

© 2018 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream