Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

14/05/2013

Controllo dell'infiammazione: come agiscono i progestinici?


Prof. Angelo Cagnacci
Ginecologia e Ostetricia, Dipartimento Integrato Materno Infantile, Azienda Policlinico di Modena


Intervista rilasciata a margine del convegno ECM “La donna e il dolore pelvico: da sintomo a malattia, dalla diagnosi alla terapia”, organizzato il 16 novembre 2012, a Milano, dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus e da Springer-Verlag Italia


Controllo dell'infiammazione: come agiscono i progestinici?

Sintesi del video e punti chiave

Nelle puntate precedenti abbiamo visto come il cortisolo interagisca con il sistema immunitario, modulando il livello di infiammazione cronica alla base di alcune patologie femminili, e come il progesterone naturale sia in grado di svolgere questa stessa azione, regolando in particolare l’attivazione dei mastociti. Oggi vediamo come si comportano i progestinici, ossia le molecole di sintesi che mimano l’attività del progesterone.
I progestinici sono tutti uguali? Come agiscono a livello biochimico?
In questo video, il professor Cagnacci illustra:
- come esistano molti tipi diversi di progestinici;
- come i recettori per i progestinici siano simili ai recettori per i glucocorticoidi, per gli androgeni e per gli estrogeni;
- come, di conseguenza, il progestinico possa interagire anche con questi differenti recettori, producendo effetti diversi a seconda della propria conformazione molecolare;
- come, in particolare, dall’interazione fra progestinico, da un lato, e recettori per gli androgeni e il cortisolo, dall’altro, possano derivare un maggiore effetto immunosoppressivo e un controllo più efficace dei processi infiammatori.

Realizzazione tecnica di MedLine.TV

top

Parole chiave:
Progesterone / Progestinici - Recettori ormonali - Sistema immunitario

Stampa

© 2013 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream