Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

16/04/2020

Endometriosi e carenza di vitamina D: una correlazione possibile, ma non ancora dimostrata


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Giampaolino P, Della Corte L, Foreste V, Bifulco G.
Is there a relationship between vitamin D and endometriosis? An overview of the literature
Curr Pharm Des. 2019;25(22):2421-2427. doi: 10.2174/1381612825666190722095401


Valutare la correlazione fra carenza di vitamina D ed endometriosi, e gli effetti della supplementazione sulla progressione della patologia: è questo l’obiettivo della review di Pierluigi Giampaolino e collaboratori, dei Dipartimenti di Salute pubblica e Scienze riproduttive dell’Università Federico II di Napoli.
La vitamina D è coinvolta nel funzionamento di numerosi tessuti, e una sua carenza può contribuire allo sviluppo di svariate malattie. Recenti ricerche si sono focalizzate sul ruolo della vitamina D nella patogenesi dell’endometriosi dal momento che, nell’endometrio ectopico, è stata dimostrata la presenza di recettori per questa vitamina e degli enzimi necessari alla sua sintesi. La vitamina D, in particolare, sembra avere un ruolo nella modulazione dello stato infiammatorio che sottende il disturbo e nella proliferazione delle cellule endometriosiche.
La review, condotta su PubMed, ha approfondito anche il ruolo terapeutico della supplementazione della vitamina D, e in particolare i suoi effetti:
- sul dolore correlato alla patologia;
- sull’evoluzione delle lesioni endometriosiche;
- in combinazione con l’immunoterapia.
I dati analizzati non sono al momento sufficienti a dimostrare una chiara correlazione fra livelli di vitamina D ed endometriosi, anche se il tema rimane di estremo interesse e merita certamente ulteriori studi.

top

Parole chiave:
Endometriosi - Vitamina D

Stampa

© 2020 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico