EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Dolore cronico e depressione: le basi neuromolecolari della correlazione

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
11/06/2020

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Humo M, Lu H, Yalcin I.
The molecular neurobiology of chronic pain-induced depression
Cell Tissue Res. 2019 Jul; 377 (1): 21-43. doi: 10.1007/s00441-019-03003-z. Epub 2019 Feb 19
Fare il punto su ciò che oggi sappiamo delle basi molecolari della correlazione fra dolore cronico e depressione: è questo l’obiettivo del lavoro coordinato da Muris Humo, ed espressione dell’Institut des Neurosciences Cellulaires et Intégratives di Strasburgo, Francia, e della Facoltà di Biologia dell’Università di Friburgo, Germania.
La gestione dei pazienti affetti da differenti patologie in comorbilità è una delle sfide più importanti della medicina di oggi: questo vale in particolare per il binomio formato dal dolore cronico e dalla depressione, due condizioni fortemente invalidanti nel medio-lungo termine.
La review fornisce una documentata panoramica degli studi clinici e pre-clinici condotti negli ultimi vent’anni sulle basi molecolari di questa correlazione. I ricercatori, in particolare, hanno analizzato i lavori:
- che investigano le caratteristiche del binomio dolore cronico-depressione maggiore da un punto di vista genetico ed epigenetico;
- che prendono in considerazione i neuromodulatori più estesamente coinvolti in questa comorbilità.
Parole chiave di questo articolo

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter