Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

08/03/2012

A comparison of inflammatory markers in depressed and nondepressed smokers


Nunes SO, Vargas HO, Brum J, Prado E, Vargas MM, Castro MR, Dodd S, Berk M.
A comparison of inflammatory markers in depressed and nondepressed smokers
Nicotine Tob Res. 2011 Dec 16. [Epub ahead of print]


I fumatori affetti da depressione hanno più elevati indici infiammatori dei fumatori non depressi: questo, in sintesi, il risultato di una ricerca condotta da S.O. Nunes e Collaboratori, dell’Università Statale di Londrina (Brasile), su 155 fumatori reclutati tramite il locale Cigarette Smoking Cessation Service. Lo studio ne ha investigato:
- le condizioni psicologiche, con la Diagnostic Interview for Research, in accordo con la International Classification of the Disorders-10th (ICD-10);
- la dipendenza dal fumo, con il Fagerström Test for Nicotine Dependence;
- tre importanti indici infiammatori: proteina C-reattiva (hs-CRP), fattore di necrosi tumorale α (TNF-α) e interleuchina-6 (IL-6);
- le condizioni demografiche, con un questionario autocompilato.
I risultati rilevano che i fumatori depressi hanno livelli significativamente più alti di hs-CRP (p = .05), IL-6 (p = .039), e TNF-α (p = .021) rispetto ai fumatori non depressi. E suggeriscono che esista un effetto cumulativo del fumo e della depressione sul livello complessivo degli indici infiammatori.
Questo studio dimostra una volta di più la strettissima interconnessione tra infiammazione, da un lato, e depressione, dall’altro. E indica come il fumo, oltre ai noti danni in ambito oncologico, agisca come fattore precipitante del quadro infiammatorio.

top

Parole chiave:
Depressione - Fumo / Tabagismo - Infiammazione

Stampa

© 2012 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico