Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Medical Channel

Condividi su
Stampa

08/01/2018

Semeiologia del dolore vulvare e diagnosi clinica: nelle comorbilità dermatologiche


Dott. Filippo Murina
Responsabile Servizio di Patologia del Tratto Genitale Inferiore
U.O. Ostetricia e Ginecologia – Osp. V. Buzzi – Università di Milano


Murina F.
Semeiologia del dolore vulvare e diagnosi clinica: nelle comorbilità dermatologiche
Corso ECM su “Il dolore vulvare dall'A alla Z: dall'infanzia alla post-menopausa”, organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 7 aprile 2017


Semeiologia del dolore vulvare e diagnosi clinica: nelle comorbilità dermatologiche

Sintesi del video e punti chiave

I disturbi vulvari presentano sintomi variegati che possono includere alterazioni cutanee e mucose. Tali alterazioni, per la complessità che caratterizza la regione vulvare, possono a loro volta complicare la diagnosi ed essere gestite in modo superficiale. Un rigoroso esame obiettivo e un’anamnesi accurata sono alla base di una corretta diagnosi differenziale.
In questo video, il dottor Murina illustra:
- l’anatomia della regione vulvare;
- alcuni aspetti peculiari delle grandi e piccole labbra;
- l’importanza del film idrolipidico di superficie;
- i sintomi delle affezioni dermatologiche vulvari;
- le correlazioni neurologiche fra prurito e dolore;
- il quadro clinico del lichen sclerosus e del lichen planus erosivo vestibolare: che cosa sono, sintomi e segni, aspetti fisiopatologici, incidenza;
- come condurre l’anamnesi generale;
- quando, come e dove effettuare una biopsia vulvare;
- alcuni esempi concreti di diagnosi differenziale.

top

Parole chiave:
Biopsia vulvare - Dermatosi - Diagnosi differenziale - Dolore vulvare - Vulvodinia - Lichen planus - Lichen sclerosus - Prurito

Stampa

© 2018 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Medical Channel