Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

21/12/2015

Ruolo degli integratori in post menopausa precoce


Dania Gambini
Ruolo degli integratori in post menopausa precoce
Graziottin A. (a cura di), Atti e approfondimenti di farmacologia del corso ECM su "Menopausa precoce: dal dolore alla salute", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 27 marzo 2015, p. 107-112


Gli integratori, siano essi fitosostanze, vitamine e/o oligoelementi, opportunamente scelti e personalizzati, consentono di agire già in perimenopausa per la prevenzione dei disturbi tipici della menopausa, come sintomatologie vasomotorie, disturbi del sonno, ansia, osteoporosi, problemi cardiovascolari, sovrappeso.
In aggiunta all’utilizzo di integratori specifici, che combinano diverse sostanze con azione sinergica sul benessere della donna, bisogna intervenire sui fattori di rischio correggibili, con monitoraggio della pressione arteriosa, del profilo lipidico e della glicemia.

top

Parole chiave:
Calcio - Estrogeni - Integratori - Magnesio - Melatonina - Menopausa precoce iatrogena - Menopausa precoce spontanea - Osteoartrosi - Osteopenia / Osteoporosi - Vitamina D - Vitamine / Vitamine antiossidanti

Stampa

© 2015 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici