Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Aggiornamenti scientifici

Condividi su
Stampa

28/12/2009

L'impatto delle malattie reumatiche sulla funzione sessuale - Sintesi commentata



Dott.ssa Audrey Serafini, Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


Commento a:
Antonio G. Tristano
The impact of rheumatic diseases on sexual function
Rheumatol Int (2009) 29: 853–860


Le malattie infiammatorie croniche del sistema articolare, muscolare e connettivale sono conosciute come malattie reumatiche. Spesso sono associate ad alterazioni autoimmuni. Sono caratterizzate da un andamento cronico, con remissioni e peggioramenti, da forte disabilità e da un’evoluzione invalidante.
In questo articolo vengono illustrati gli effetti sulla funzione e sulla relazione sessuale dell’artrite reumatoide, della spondilite anchilosante, della sindrome di Sjogren, del lupus eritematoso sistemico, della sclerosi sistemica e della fibromialgia. Il lavoro si chiude con alcune raccomandazioni terapeutiche in ambito sessuologico.

top

Parole chiave:
Artrite reumatoide - Depressione - Disturbi dell'umore - Disturbi sessuali con dolore - Disturbi sessuali femminili - Disturbi sessuali maschili - Lupus eritematoso sistemico - Malattia infiammatoria cronica - Malattia reumatica - Sessuologia medica - Sindrome di Sjogren - Spondilite anchilosante

Stampa

© 2009 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Aggiornamenti scientifici