Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Medical Channel

Condividi su
Stampa

05/03/2018

Impatto del dolore vulvare e della dispareunia sulla sessualità maschile


Prof. Emmanuele A. Jannini
Professore di Endocrinologia e Sessuologia Medica (ENDOSEX)
Dipartimento di Medicina dei Sistemi, Università degli Studi di Roma


Emmanuele A. Jannini
Impatto del dolore vulvare e della dispareunia sulla sessualità maschile
Corso ECM su “Il dolore vulvare dall'A alla Z: dall'infanzia alla post-menopausa”, organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 7 aprile 2017


Impatto del dolore vulvare e della dispareunia sulla sessualità maschile

Sintesi del video e punti chiave

Il dolore vulvare e la dispareunia, ossia il dolore che la donna prova durante i rapporti, hanno un notevole impatto sulla funzione sessuale maschile. E le reazioni dell’uomo, a propria volta, influenzano l’atteggiamento femminile verso l’intimità. Tutto ciò rende indispensabile un approccio terapeutico di coppia, perché solo affrontando le difficoltà di entrambi si possono ottenere risultati soddisfacenti. In altre parole, la cura di questi disturbi richiede un’alleanza fra ginecologo, andrologo, urologo ed endocrinologo, nella consapevolezza che la funzione sessuale, pur avendo innanzitutto una solidissima base biologica, non può prescindere dal contesto psicosessuologico e relazionale che si crea fra i due partner.
In questo video, il professor Jannini illustra:
- l’atteggiamento delle donne e dei medici italiani nei confronti dell’atrofia vulvovaginale e del dolore vulvare che ne consegue;
- gli elementi base della diagnosi di atrofia vulvovaginale a livello di esame obiettivo e di anamnesi;
- come l’attività sessuale in menopausa correli in modo molto preciso con lo stato di salute generale;
- le reazioni psicologiche maschili di fronte al dolore di lei, e le tre conseguenze più importanti a livello clinico: calo del desiderio, deficit erettivo, eiaculazione precoce;
- in che modo i disturbi di lui e quelli di lei interagiscono, determinando un andamento esponenziale nei problemi della coppia;
- come il calo del desiderio, in particolare, inneschi un circolo vizioso che deprime sempre di più la relazione sessuale, portando a vere e proprie forme di evitamento reciproco;
- gli errori da non fare a livello diagnostico e terapeutico.

top

Parole chiave:
Dispareunia femminile - Disturbi del desiderio - Disturbi dell'eiaculazione - Disturbi dell'erezione - Disturbi sessuali maschili - Dolore vulvare - Vulvodinia - Eiaculazione precoce - Relazione di coppia - Relazione sessuale - Terapia sessuale

Stampa

© 2018 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Medical Channel