Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Video Stream

Condividi su
Stampa

15/03/2016

Asma, un problema che interessa anche la ginecologia – Parte 4



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano


Intervista rilasciata in occasione del 18° Meeting su "Il paziente respiratorio: dalla clinica alle strategie terapeutiche", Napoli, 28-29 gennaio 2016


Asma, un problema che interessa anche la ginecologia – Parte 4

Sintesi del video e punti chiave

Perché in Italia le donne muoiono ancora di attacco d’asma acuto e nel nord Europa no? Perché le donne nord europee assumono la pillola contraccettiva in continua, ossia senza interruzioni.
Nella quarta e ultima parte di questa intervista, la professoressa Graziottin illustra:
- come la pillola continuativa elimini completamente gli attacchi di asma acuti in fase ovulatoria e mestruale;
- come questi attacchi possano essere gravissimi e, in casi limite, fatali;
- la possibilità di assumere la pillola in assenza di controindicazioni maggiori;
- l’importanza che i ginecologi e gli pneumologi collaborino per garantire alle donne questo standard di cura all’avanguardia, a basso costo e davvero in grado di offrire uno straordinario beneficio in termini di salute fisica e psicologica.

Per gentile concessione di Micromedia Comunicazione

top

Parole chiave:
Asma - Disturbi mestruali e catameniali - Mestruazioni - Morte - Ovulazione - Pillola contraccettiva continuativa

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Video Stream