Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Torna a Medical Channel

Condividi su
Stampa

21/03/2016

Acido ialuronico: implicazioni per la salute della donna


Claudio Gustavino
Acido ialuronico: implicazioni per la salute della donna
Corso ECM su "Menopausa precoce: dal dolore alla salute", organizzato dalla Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna Onlus, Milano, 27 marzo 2015


Acido ialuronico: implicazioni per la salute della donna

Sintesi del video e punti chiave

L’acido ialuronico è una molecola presente nel nostro organismo sotto forma di polimeri a diverso peso molecolare. Scoperto nel 1934 nell’umor vitreo, costituisce una scelta terapeutica perfetta in tutti i casi di atrofia vulvovaginale menopausale in cui la donna non possa o non voglia utilizzare estrogeni locali.
In questo intervento, il professor Claudio Gustavino illustra:
- che cos’è l’acido ialuronico (AI) e qual è la sua struttura molecolare;
- le diverse famiglie dell’AI in funzione del peso molecolare;
- in che forma si trova in natura e come lo si è reso disponibile dal punto di vista biologico;
- i quattro fondamentali effetti dell’acido ialuronico: idratante, antiflogistico, antalgico, di riparazione tissutale;
- le discipline in cui l’AI trova applicazione clinica;
- la fisiopatologia dell’atrofia vulvovaginale (AVV) in menopausa;
- qual è la terapia di prima scelta dell’AVV;
-  come l’acido ialuronico sia un’eccellente alternativa quando la donna non può o non vuole ricorrere agli estrogeni topici;
- il profilo di sicurezza dell’AI e la sua azione sull’epitelio vulvovaginale;
- l’efficacia comparata degli estrogeni locali e dell’acido ialuronico, e le possibili sinergie fra le due terapie;
- come funziona l’AI per via sistemica;
- le principali prospettive di studio: vie di somministrazione, effetti biologici, applicazioni, sinergie con altre molecole.

top

Parole chiave:
Acido ialuronico / Sodio ialuronato - Atrofia vulvo-vaginale - Estrogeni - Menopausa - Secchezza vaginale - Sindrome genitourinaria della menopausa - Terapia ormonale locale

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico

Torna a Medical Channel