EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Secchezza vaginale e dispareunia da radioterapia cervicale: benefici dell'acido ialuronico

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
28/03/2019

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Delia P, Sansotta G, Pontoriero A, Iati G, De Salvo S, Pisana M, Potami A, Lopes S, Messina G, Pergolizzi S.
Clinical evaluation of low-molecular-weight hyaluronic acid-based treatment on onset of acute side effects in women receiving adjuvant radiotherapy after cervical surgery: a randomized clinical trial
Oncol Res Treat. 2019 Mar 12: 1-7. doi: 10.1159/000496036. [Epub ahead of print]
Valutare l’efficacia dell’acido ialuronico nella cura dell’infiammazione, della secchezza vaginale e della dispareunia indotte dalla radioterapia del cancro cervicale: è questo l’obiettivo dello studio di Pietro Delia e collaboratori, dell’Unità Operativa di Oncologia Radiologica presso l’Ospedale Universitario “G. Martino”, Messina.
La ricerca ha coinvolto 180 donne randomizzate in due gruppi: i controlli, e le pazienti trattate, sin dall’inizio della radioterapia, con ovuli vaginali contenenti acido ialuronico a basso peso molecolare. Lo studio è durato cinque settimane e ha incluso tre visite di controllo: alla baseline (T0), dopo 15 giorni (T1) e al termine del ciclo di radioterapia (T2). Durante tali visite sono stati valutati:
- i sintomi indotti dalla radioterapia;
- la sicurezza e l’efficacia dell’acido ialuronico;
- la compliance delle pazienti.
Questi, in sintesi, i risultati:
- in T2 i controlli hanno manifestato tutti i sintomi presi in considerazione, a un livello moderato o severo;
- il 90 per cento delle donne trattate con acido ialuronico non ha manifestato alcun disturbo, o ha accusato sintomi blandi;
- tutte le pazienti trattate hanno riferito in T2 un dolore meno intenso, su una scala analogica visuale, verso i controlli (1.88 ± 1.02 vs. 6.85 ± 0.94);
- l’acido ialuronico si è quindi dimostrato efficace nel rafforzare il trofismo della mucosa vaginale durante la radioterapia del cancro cervicale.
Sullo stesso argomento per professionisti
Potrebbero interessarti anche

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter