Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

06/10/2017

Perdite ematiche in età avanzata: il primo passo diagnostico


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


“Mia madre ha 82 anni e da due mesi ha delle piccole perdite ematiche di colore rosso. Sono pericolose alla sua età? La mamma è diabetica e ipertesa, ed è stata operata due volte di angioplastica alle coronarie, l’ultima volta lo scorso febbraio. Grazie e cordiali saluti”.

top

Gentile amica, le consigliamo di far effettuare a sua madre un’ecografia ginecologica transvaginale, al fine di valutare l’eventuale ispessimento della rima endometriale, che rappresenta la causa principale di perdite ematiche atipiche in post-menopausa. In base all’esito di tale ecografia, il ginecologo di fiducia le potrà consigliare ulteriori approfondimenti diagnostici. Un cordiale saluto.

top

Parole chiave:
Menopausa - Spotting

Stampa

© 2017 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico