Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

22/12/2016

Endometriosi, come curarla quando non si tollera il lattosio


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


“Mi chiamo Lucia, ho 41 anni e l’anno scorso sono stata operata per endometriosi al secondo stadio presso un centro specializzato, dopo un calvario e dolori lancinanti durati anni… e nessuno che mi sapesse indirizzare o dare una giusta diagnosi. Addirittura una volta, una delle tante, che sono andata al Pronto Soccorso per dolori acutissimi e iperventilazione, la dottoressa di turno, anziché curami, voleva mandarmi in psichiatria! Comunque, dopo l’intervento sono stata messa in terapia con la pillola contraccettiva, ma prima di questo ho dovuto prendere per tre mesi un prodotto a base di dienogest. Con questo farmaco sono subito stata male: al secondo e terzo mese avevo tutti, ma proprio tutti, i sintomi degli effetti collaterali della medicina. Ho iniziato ad avere problemi di intestino e diarrea. La cosa è continuata mesi e alla fine mi hanno trovato un’intolleranza al lattosio. E’ un grosso problema, perché il lattosio è praticamente dappertutto. La mia domanda è: può quel prodotto a base di dienogest dare intolleranza al lattosio? E in caso affermativo, come faccio a guarire? Grazie”.
Lucia

top

Gentile amica, l’intolleranza al lattosio (ossia l’incapacità di digerire lo zucchero del latte) è legata alla mancanza o a una diminuzione dell’enzima adibito alla sua digestione, ovvero la lattasi.
Può essere primaria (legata alla mancanza del gene che codifica per l’enzima, e quindi già presente fin dall’infanzia), o secondaria e transitoria (dovuta alla riduzione progressiva della digestione del lattosio e/o alla ridotta produzione di lattasi, ad esempio per mutate abitudini alimentari o a seguito di infezioni del tratto gastroenterico).
Non riteniamo che l’assunzione del prodotto a base di dienogest possa aver causato l’intolleranza al lattosio, ma che eventualmente possa aver contribuito a portare alla luce un problema già in corso.
Le consigliamo di controllare l’endometriosi ricorrendo a preparati estroprogestinici per via transdermica (cerotti), così da eludere il problema dell’intolleranza al lattosio. Un cordiale saluto.

top

Parole chiave:
Allergie e intolleranze alimentari - Cerotto contraccettivo - Dienogest - Endometriosi - Rapporto medico-paziente

Stampa

© 2016 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico