Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

28/02/2019

Atrofia vulvare, un sintomo per diverse patologie



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


“Da circa tre mesi sto assumendo l’ospemifene per atrofia vulvare, insieme a una crema idratante e ovuli vaginali (due volte la settimana). Nonostante tali terapie, non riesco a risolvere il problema. Come mai? Potrebbe trattarsi di un’altra patologia che i medici non riescono ad individuare?”.
Rosalia

top

Gentile Rosalia, il termine “atrofia vulvare” da lei utilizzato può sottendere diverse condizioni patologiche, non esclusivamente correlate alla secchezza indotta dallo stato menopausale (per cui le è stata indicato un approccio terapeutico corretto). Ad esempio, può essere legata a lichen vulvare sclero-atrofico o a vulvodinia, ognuna con delle specifiche terapie. Sarebbe opportuno sapere quali sintomi lei avverte, da abbinare a un’attenta visita ginecologica, con valutazione aggiuntiva e fondamentale della muscolatura del pavimento pelvico. Un cordiale saluto.

top

Parole chiave:
Atrofia vulvo-vaginale - Lichen vulvare - Menopausa - Vulvodinia

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico