Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

22/03/2019

Quando il bimbo desiderato non arriva: gli accertamenti da fare



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


“Da due anni sto cercando di avere un bimbo insieme a mio marito. Dato che non ci riusciamo e ho 35 anni, mi sono rivolta a uno specialista della riproduzione, il quale – dopo visita ed ecografia interna – mi ha detto che avevo le ovaie piccole. Mi ha fatto controllare anche l’ormone antimulleriano: il valore era molto basso e quest’anno è calato ancora molto. Sono in attesa di fare una salpingografia. Il medico che mi segue, però, mi ha dato pochissime speranze, perché dice che sto andando in menopausa precoce anche se il ciclo è ancora regolare. Sono molto confusa e non so cos’altro possa fare…”.

top

Gentile amica, le consigliamo di rivolgersi a un centro specializzato di procreazione medicalmente assistita (PMA): la valutazione è basata sempre sulla coppia, considerando come esami di primo livello l’assetto ormonale della donna (comprensivo della funzionalità tiroidea e dei marcatori di riserva ovarica) e l’analisi del seme maschile (spermiogramma e spermiocoltura).
In base agli esiti, il centro di PMA saprà indicarle il tipo di stimolazione ottimale per voi, dall’inseminazione artificiale a metodiche di fecondazione in vitro. In linea di massima, nel caso in cui gli esami indichino la necessità di ricorrere alla fecondazione in vitro, non risulta necessario sottoporsi a isterosalpingografia. Un cordiale saluto e tanti, sinceri auguri!

top

Parole chiave:
Fecondazione assistita - Fertilità e infertilità - Menopausa precoce/anticipata spontanea

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico