Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

20/06/2019

Lichen scleroatrofico, le linee terapeutiche



Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


“Ho 59 anni, e da dieci sono in menopausa per un intervento di isterectomia e annessiectomia totale reso necessario da un carcinoma endometriale. Da allora ho un problema di lichen scleroatrofico che mi impedisce di avere rapporti. Che cosa posso fare per condurre una vita sessuale consona alla mia età? Grazie e cordiali saluti”.
Daniela

top

Gentile signora, abbiamo buone notizie per lei. Il fatto che siano trascorsi dieci anni dall’intervento per carcinoma endometriale le consente di utilizzare in serenità anche le terapie ormonali, almeno locali, a livello vaginale e vulvare, per ritrovare il benessere genitale e una desiderata intimità, anche sessuale.
In particolare, il lichen scleroatrofico richiede una terapia topica a base di cortisone nelle fasi acute, caratterizzate da prurito vulvare intenso, da associare all’utilizzo quotidiano di pomate emollienti a base di vitamina E. Sulla vulva è poi indicato applicare tutte le sere una pomata a base di testosterone di estrazione vegetale, su prescrizione del ginecologo curante e preparata poi dal farmacista preparatore certificato.
La salute vaginale può essere nettamente migliorata grazie a:
- prasterone (deidroepiandrosterone di sintesi), in tavolette vaginali da 6,5 mg, da applicare ogni sera in vagina; oppure
- estrogeni locali, vaginali (estradiolo, estriolo o promestriene);
- laser a livello vulvare, rivolgendosi a medici esperti.
Per maggiori informazioni la rimandiamo all’articolo sotto indicato.
E’ indicato anche effettuare una terapia riabilitativa dei muscoli che circondano la vagina (m. elevatore dell’ano), spesso contratti e retratti dopo dieci anni senza ormoni, per recuperare maggiore elasticità e “abitabilità” vaginale.
Ne parli con il suo ginecologo di fiducia, per la valutazione e le prescrizioni più adeguate al suo caso.
Un cordiale saluto.

top

Articoli correlati:

Le vostre domande

24/08/2018 - Lichen scleroatrofico: principi di terapia

Parole chiave:
Dispareunia - Dolore ai rapporti - Estrogeni - Lichen sclerosus - Menopausa precoce iatrogena - Prasterone - Terapia laser - Terapia ormonale locale

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico