EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Intelligenza artificiale: potenzialità d'uso nella fisioterapia

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
10/01/2019

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica
H. San Raffaele Resnati, Milano

Tack C.
Artificial intelligence and machine learning: applications in musculoskeletal physiotherapy
Musculoskelet Sci Pract. 2018 Nov 23. pii: S2468-7812(18)30159-0. doi: 10.1016/j.msksp.2018.11.012. [Epub ahead of print]
Fare il punto sull’uso dell’intelligenza artificiale nella medicina dell’apparato muscolo-scheletrico: è questo l’obiettivo dell’articolo di Christopher Tack, del Guy's Hospital di Londra, Regno Unito.
L’intelligenza artificiale è una disciplina che origina dall’informatica, dalla matematica, dalla logica e dall’ingegneria, e che mira a riprodurre i processi di apprendimento e le strategie decisionali del cervello umano. Essa ha dunque un grande potenziale applicativo nella medicina, e in particolare nei processi di diagnosi e cura.
Christopher Tack ne analizza le possibilità d’uso nell’ambito della cura del dolore muscolo-scheletrico e, in particolare, della fisioterapia, con specifica attenzione alle tecnologie di imaging diagnostico, raccolta dei dati e supporto alle decisioni cliniche, e con l’obiettivo di identificare gli ambiti in cui l’intelligenza artificiale non solo eguaglia, ma supera le prestazioni umane.
Il correlato umano di queste potenzialità è ovviamente il miglioramento delle capacità di medici e fisioterapisti di ottimizzare l’uso delle tecnologie emergenti.
Potrebbero interessarti anche

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter