Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin
Condividi su
Stampa

14/02/2019

Endometriosi: i sintomi e le terapie


Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano


“Gentilissimi, espongo brevemente la mia situazione clinica. Ho un utero fibromatoso (con diversi fibromi) che monitoro da doversi anni. Nel 2017, oltre ai fibromi, è comparsa sull’ovaio destro una cisti di natura endometriosica, di circa 25 millimetri. Dopo vari consulti medici, ho deciso di sottopormi a un intervento per togliere il fibroma definito più fastidioso e la cisti ovarica, con successiva terapia ormonale anche in considerazione dell’esito degli esami del sangue nel frattempo eseguiti, dal quale emergeva una situazione ormonale vicina alla menopausa (ho 44 anni). Dall’esame istologico post-intervento risulta la seguente diagnosi: «A. Leiomioma a basso indice mitotico in frammenti; B. Frammenti di corticale ovarica sede di focolaio di endometriosi». Ora, a distanza di quattro mesi dall’intervento, è comparsa una nuova cisti di 25 millimetri, questa volta sull’ovaio sinistro (segnalo che dopo l’intervento non mi è stata prescritta alcuna terapia medica). Il medico che mi ha operata mi consiglia, oggi, di assumere per 3 mesi progesterone e, in caso di fastidi, la pillola anticoncezionale. Ritengo però che si tratti di una prescrizione frettolosa e, comunque, ancora oggi non mi è stato chiarito se soffro di endometriosi, se essa è grave, se e come va curata, considerati anche i valori ormonali che indicherebbero la prossimità della menopausa. Insomma, sono abbastanza confusa. Cosa consigliate? Nel ringraziare, porgo cordiali saluti”.
Francesca

top

Gentile Francesca, l’endometriosi è una patologia ginecologica benigna caratterizzata dalla presenza di tessuto endometriale (lo strato più interno dell’utero) in sede ectopica (ad esempio a livello ovarico, con la formazione di cisti ovariche, a livello del setto retto-vaginale e in sede peritoneale). Si tratta di una patologia cronica che accompagna la donna affetta nel corso della vita fertile: questo tessuto endometriale presente in sedi diverse risponde alla stimolazione ormonale del ciclo mestruale. La sintomatologia tipica è rappresentata dalla dismenorrea, ovvero dolore mestruale. La terapia è medica, basata sull’utilizzo di preparati progestinici o estro-progestinici a basso dosaggio in regime continuativo. Un cordiale saluto.

top

Parole chiave:
Endometriosi - Fibromatosi uterina - Progesterone / Progestinici - Terapia contraccettiva

Stampa

© 2019 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico