EN
Ricerca libera
Cerca nelle pubblicazioni scientifiche
per professionisti
Vai alla ricerca scientifica
Cerca nelle pubblicazioni divulgative
per pazienti
Vai alla ricerca divulgativa

Cistocele, prolasso vaginale e cisti endometriosica: un complesso quadro clinico

  • Condividi su
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Whatsapp
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Linkedin
08/06/2017

Prof.ssa Alessandra Graziottin
Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H. San Raffaele Resnati, Milano
Dott.ssa Dania Gambini
Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia, H. San Raffaele, Milano

“Ho 52 anni e nel 2013 mi hanno asportato l’utero per una fibromatosi. Adesso ho un cistocele di IV grado e un prolasso della cupola vaginale di II grado, abbinati a una cisti endometriosica all’ovaio sinistro. Ogni tanto ho dolori e crampi. La mia ginecologa non se la sente di operarmi e mi ha mandato da un suo collega di un altro ospedale. Vorrei capire quali possono essere le problematiche e a chi mi dovrei rivolgere per avere un ulteriore parere. Grazie per l’attenzione”.
Marina
Gentile Marina, le consigliamo di rivolgersi a un buon centro di chirurgia uroginecologica: basandosi sull’obiettività clinica (entità del prolasso della cupola vaginale associato al cistocele), e integrandola con l’esito delle prove urodinamiche che lei dovrà effettuare, le verrà proposta la soluzione chirurgica ideale per la sua situazione.
Inoltre verrà valutata la cisti endometriosica e, in base alle dimensioni rilevate con l’ecografia transvaginale, le verrà spiegato come procedere. Il suo quadro clinico è complesso, ma curabile: sia fiduciosa! Un cordiale saluto.

Vuoi far parte della nostra community e non perderti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter