Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Prof. Paola Patrignani


Area specialistica: Farmacologia

Curriculum vitae

Paola Patrignani si è laureata in Scienze Biologiche nel 1979 presso l’Università “La Sapienza” di Roma ed ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto di Farmacologia dell’Università Cattolica di Roma con il Prof. Carlo Patrono (1980-1987), presso Le Centre Hospitalier dell’Università Laval (Quebec, Canada) ed il Dipartimento di Farmacologia della Merck Frosst (Kirkland, Quebec, Canada) (1987-1989).
Dal novembre 2002 è Professore Ordinario di Farmacologia presso l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti, Facoltà di Medicina.
E’ membro della Società Italiana di Farmacologia e dello Steering Committee del Centro di Eccellenza sull’Invecchiamento dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti.
Le sono stati conferiti due premi scientifici: l’Upjhon Award (1982) e l’Henry Christian Award (1991).
La professoressa Patrignani è esperta del campo del metabolismo dell’acido arachidonico e della farmacologia clinica dei farmaci antiaggreganti piastrinici ed anti-infiammatori.
La sua attività scientifica è documentata da 93 pubblicazioni su riviste internazionali classificate nel Journal Citation Reports, da 21 capitoli in libri a diffusione internazionale e dalla presentazione come invited speaker dei risultati dei suoi studi in congressi scientifici nazionali ed internazionali, ed Università nazionali e straniere.
E’ reviewer per le seguenti riviste internazionali: Biochim Biophys Acta, Thrombosis and Haemostasis, Circulation, JAMA, Clinical Drug Investigation, European Journal of Clinical Investigation, British Journal of Pharmacology, Clinical and Experimental Rheumatology, Blood, Science, Plos Medicine.
Ha ottenuto i seguenti finanziamenti per svolgere attività di ricerca: fondi del MURST (ex 60%); Centro di Eccellenza sull’Invecchiamento (MURST); FIRB; industrie farmaceutiche (Merck & Co., Novartis, Pharmacia, ACRAF) e Fondi EU FP6 (EICOSANOX).

La professoressa Paola Patrignani