Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donna Fondazione Alessandra Graziottin

Anni disponibili:  2014  2013  2012 

Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Successiva



Condividi su
Segnala Stampa

31/01/2013

Numbers and types of nonbladder syndromes as risk factors for interstitial cystitis/painful bladder syndrome


Warren JW, Wesselmann U, Morozov V, Langenberg PW.
Numbers and types of nonbladder syndromes as risk factors for interstitial cystitis/painful bladder syndrome
Urology. 2011 Feb; 77 (2): 313-9. doi: 10.1016/j.urology.2010.08.059


Esaminare il possibile contributo di diversi tipi di sindromi non vescicali (nonbladder syndromes, NBS) nella patogenesi della cistite interstiziale/sindrome della vescica dolorosa (interstitial cystitis/painful bladder syndrome, IC/PBS). E’ questo l’obiettivo dello studio realizzato da J.W. Warren e collaboratori, del Dipartimento di Medicina dell’Università del Maryland a Baltimore, USA.
La ricerca prende spunto da numerose statistiche che indicano come la IC/PBS sia associata a numerose sindromi che non includono sintomi a livello vescicale. Gli stessi Autori, in un lavoro antecedente, avevano confermato in parte queste evidenze e rilevato come tali NBS spesso precedano l’esordio della IC/PBS.
I ricercatori hanno confrontato 312 casi di IC/PBS femminile e altrettanti controlli per 11 NBS antecedenti l’insorgere della patologia, calcolando gli odds ratio (OR) per la IC/PBS in relazione al numero e al tipo di NBS per persona.
Questi, in sintesi, i risultati:
- l’OR per la IC/PBS aumenta all’aumentare del numero di NBS precedenti;
- a parità di numero, il mix di NBS non sembra influire sul valore dell’OR;
- la distribuzione stocastica delle singole NBS invece cambia in relazione alla numerosità complessiva: le allergie sono particolarmente frequenti nelle persone con poche NBS, mentre alcune classiche sindromi funzionali somatiche a livello sia pelvico, sia sistemico – come la fibromialgia, la sindrome della fatica cronica e la sindrome dell’intestino irritabile – sono più frequenti nelle donne con molte NBS.
Questi risultati, concludono gli Autori, consentono di formulare due ipotesi interpretative:
- la prima è che l’azione di una NBS avvii un processo patogenetico che, a cascata, contribuisce all’emergere di altre successive NBS e infine della IC/PBS;
- la seconda è che ogni singola NBS e la IC/PBS siano la manifestazione di un comune processo patogenetico che le precede.
Per capire quale delle due ipotesi sia la più corretta sarà indispensabile sviluppare uno studio prospettico rigoroso e analizzare una maggiore mole di dati.
I pregi maggiori del lavoro sono:
- aver descritto con attenzione le più frequenti comorbilità che si accompagnano alla sindrome della vescica dolorosa/cistite interstiziale;
- aver evidenziato come importanti quadri infiammatori possano anticipare l’esordio dei sintomi vescicali;
- come le allergie (e quindi una disregolazione immuno-allergica sistemica) siano più frequenti nelle donne con pochi altri sintomi infiammatori non vescicali;
- come alcune classiche sindromi funzionali a livello sia pelvico, sia sistemico – come la fibromialgia, la sindrome della fatica cronica e la sindrome dell’intestino irritabile – sono più frequenti nelle donne con molte NBS.
Va peraltro sottolineato come queste ultime sindromi definite “funzionali somatiche” siano in realtà molto determinate dal punto di vista medico-biologico, anche se possono essere scatenate o peggiorate da fattori psicologici, relazionali o correlati al contesto professionale e /o ambientale.
Il binomio infiammazione-dolore è dunque al centro delle ricerche, cliniche e sperimentali. L’attenzione alle comorbilità, qui descritte come “sintomi non vescicali”, deve entrare a pieno titolo nella registrazione della storia clinica di queste pazienti.

top

Parole chiave:
Cistite interstiziale - Comorbilità - Sindrome della vescica dolorosa - Urologia

Segnala Stampa

© 2013 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico