Fondazione Alessandra Graziottin onlus - per la cura del dolore nella donnaFondazione Alessandra Graziottin

Anni disponibili:  2014  2013  2012 

Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Successiva



Condividi su
Segnala Stampa

24/01/2013

Surgical versus medical treatment for endometriosis-associated severe deep dyspareunia: I. Effect on pain during intercourse and patient satisfaction


Vercellini P, Somigliana E, Consonni D, Frattaruolo MP, De Giorgi O, Fedele L.
Surgical versus medical treatment for endometriosis-associated severe deep dyspareunia: I. Effect on pain during intercourse and patient satisfaction
Hum Reprod. 2012 Dec; 27 (12): 3450-9. doi: 10.1093/humrep/des313. Epub 2012 Aug 27


Trattamento chirurgico e terapia ormonale: quale dei due raggiunge i risultati migliori nella cura della dispareunia profonda severa associata a endometriosi, in termini di soddisfazione della paziente, riduzione del dolore coitale e aumentata frequenza dei rapporti? E’ la domanda centrale dello studio condotto da Paolo Vercellini e collaboratori, della Clinica Ostetrica e Ginecologica (Istituto Luigi Mangiagalli) dell’Università Statale di Milano.
Prima di questo studio, la chirurgia conservativa e le terapie ormonali della dispareunia profonda associata a endometriosi erano state studiate in modo indipendente, con risultati poco significativi. L’analisi di Vercellini e collaboratori propone una comparazione diretta delle due metodiche, sulla base dei seguenti criteri:
- le donne sono state selezionate nei due gruppi sulla base della preferenza personale, l’unico criterio di reclutamento ragionevole quando una delle alternative sia rappresentata dalla chirurgia;
- la chirurgia è stata confrontata con un trattamento orale a base di noretisterone acetato (2.5 mg/die);
- 51 pazienti hanno scelto la chirurgia e 103 il progestinico;
- il follow up è stato effettuato a 3, 6 e 12 mesi;
- il dolore ai rapporti è stato misurato con una scala analogica visuale (VAS) di 100 millimetri, mentre la funzionalità sessuale complessiva è stata valutata con il Female Sexual Function Index Score;
- tutte le pazienti perse al follow up sono state considerate “insoddisfatte”.
Questi, in sintesi, i risultati della ricerca:
- la chirurgia e il progestinico registrano risultati analoghi nella cura della dispareunia nelle donne con endometriosi rettovaginale (rispettivamente 42 verso 40 sulla scala analogica visuale del dolore), mentre il progestinico ottiene risultati significativa- mente migliori nelle donne senza lesioni profonde (59 verso 38);
- nel gruppo sottoposto a intervento chirurgico, si è registrata una rapida e marcata riduzione del dolore ma poi, con il tempo, un nuovo parziale peggioramento. Nel gruppo trattato con il progestinico, invece, il dolore è diminuito in modo più lento e graduale, ma costante nel tempo;
- a 12 mesi, la frequenza dei rapporti/mese (valore medio ± deviazione standard) era di 4.6 ± 1.8 nel gruppo trattato chirurgicamente e 5.3 ± 1.5 nel gruppo curato con il noretisterone acetato (P = 0.02); anche in questo caso, la chirurgia produce, nel breve termine, risultati migliori, mentre il progestinico “esce” alla distanza;
- la funzionalità sessuale a 12 mesi ha ottenuto un punteggio di 24 (chirurgia) e 21 (progestinico) nel sottogruppo con lesioni endometriosiche profonde, e un punteggio di 23 (sia per la chirurgia che per il progestinico) nel sottogruppo senza lesioni profonde. Dato però che il valore di cut-off per una sessualità fisiologica è 26.7, si può concludere che, nonostante la riduzione del dolore, sul fronte della funzionalità e della soddisfazione sessuale complessive i due trattamenti non raggiungano ancora risultati soddisfacenti.

top

Parole chiave:
Chirurgia ginecologica - Dispareunia femminile - Endometriosi - Funzione sessuale femminile - Progesterone/Progestinici

Segnala Stampa

© 2013 - Fondazione Alessandra Graziottin

FAIR USE: Il contenuto di questo lavoro è a libera disposizione per il download, la stampa e la lettura a titolo strettamente personale e senza scopo di lucro. Ogni citazione per finalità didattiche e/o scientifiche dovrà riportare il titolo del documento, il nome dell'autore (o degli autori), i dati del libro o della rivista da cui il lavoro è tratto, e l'indirizzo del sito (www.fondazionegraziottin.org).

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi al rapporto medico-paziente, né essere utilizzate senza esplicito parere medico